OBIETTIVI

Ottimizzare la produzione, eliminare gli sprechi, aumentare la produttività e razionalizzare l’impiego della forza lavoro, sono gli obiettivi “tradizionali” che si possono perseguire in Azienda, applicando le tecniche d’analisi Tempi e Metodi.

Lo scenario attuale in cui operano le aziende obbliga ad una ridefinizione del tradizionale ruolo Tempi e Metodi in ottica di ottimizzazione complessiva dei processi che coinvolgono la realizzazione di un prodotto.
Con questo corso vogliamo offrire anche una visione “più moderna” dell’analisi del lavoro, valorizzando l’aspetto “metodo”, secondo le attuali logiche della “fabbrica snella”.

La focalizzazione sull’intero processo permette significativi recuperi in termini di tempo di attraversamento/lead time di consegna e di costi diretti ed indiretti. Diventa quindi fondamentale acquisire le capacità di analisi Tempi e Metodi e di Organizzazione del lavoro per la corretta definizione dei Tempi Standard e la successiva definizione delle configurazioni di processo produttivo e la necessaria costificazione del prodotto.

 

 

Destinatari

Responsabili di Produzione, Responsabili e addetti dei servizi Industrializzazione, Tempi e Metodi, Responsabili e tecnici di unità produttive, Responsabili e tecnici delle nuove tecnologie e degli impianti.

 

 

Durata

3 giorni (2 consecutivi ed il 3° a distanza di alcune settimane)

 

 

Metodologia

Incontri di formazione teorica, presentazione di casi aziendali esterni ed attività di esercitazione in gruppi di lavoro relativamente ai concetti introdotti. Simulazioni tramite la visione di filmati. La terza giornata sarà la restituzione da parte dei partecipanti dell’analisi della propria realtà (processo-fase campione analizzata) svolta dal partecipante.

 

 

Contenuti

> Presupposti teorici
– La nuova figura dell’analista Tempi e Metodi nella visone Lean
– La funzione e lo studio dei metodi nell’organizzazione industriale
– La classificazione della Attività VA/NVA (Valore Aggiunto) e la mappatura del flusso di creazione del valore
– L’individuazione delle inefficienze all’interno del processo produttivo
– L’analisi del lavoro e lo studio dei Metodi
– Il ciclo di lavorazione e la scomposizione del lavoro in operazioni elementari
– I metodi per lo studio dei tempi: tecniche di preventivazione e tecniche di rilievo
– La definizione ed il calcolo del tempo standard
– L’analisi cronotecnica
– La valutazione del ritmo e le tecniche di livellamento dei tempi
– Criteri d’assegnazione delle maggiorazioni sui tempi
– La definizione ed il calcolo del Takt Time
– La saturazione delle risorse, Il Bilanciamento delle fasi e L’abbinamento uomo-macchina

> Esercitazioni
– Esercitazione di taratura dell’analista alla valutazione/assegnazione del ritmo tramite la visione di filmati didattici
– Esercitazione pratica al cronometraggio e relativo calcolo del Tempo Standard tramite la visione di un filmato

 

Durante la 3^ giornata avverrà la restituzione da parte dei partecipanti dell’analisi della propria realtà, in particolare individuando un processo-fase campione da analizzare in ottica di “caccia agli sprechi” ed in generale di individuazione ed eliminazione delle attività a non valore aggiunto secondo le linee guida illustrate dal docente; sarà un vero e proprio laboratorio di analisi, confronto e discussione tra i partecipanti che porterà alla definizione di un piano di azioni migliorative ed alla stima dei recuperi ottenibili.

 

 

Note: Il corso è integrabile con la giornata di SUPPORTO OPERATIVO in azienda, occasione per mettere in campo con l’affiancamento del consulente quanto appreso durante la formazione teorica.

 

SCARICA QUI LA SCHEDA DEL CORSO

 

PROSSIME DATE: 30 – 31 MAGGIO – 21 GIUGNO 2019   •   Scarica QUI la locandina

 


 

Per maggiori informazioni sull’attività di consulenza di BPR Group, visita la pagina TEMPI E METODI.

 


Questa iniziativa è inserita all’interno del Catalogo Fondimpresa. Utilizza il contributo aggiuntivo per finanziare questo corso. CLICCA QUI.