Lean Organization: l'organizzazione della fabbrica snella

Categoria

Gestionale

Sottocategoria

Lean

Obiettivi

Trasmettere i principi teorici e definire, in termini di logica ed operatività, le principali metodologie del Lean Production System. L’organizzazione della fabbrica snella si fonda sulla riduzione o l’eliminazione delle inefficienze riconducendo i processi alla loro semplicità, integrando le catene cliente-fornitore (interno/esterno), focalizzando le proprie attività e risorse sul prodotto, integrando gli enti aziendali. L’organizzazione della fabbrica snella, mediante l’applicazione dei propri strumenti, garantisce insieme recuperi di efficienza tramite il contenimento dei costi e miglior livello di servizio al Cliente. L’applicazione delle logiche gestionali Lean, in un approccio al Miglioramento Continuo, porta ad una riorganizzazione complessiva dei processi di produzione e di tutta l’organizzazione aziendale.

Destinatari

Responsabili di Stabilimento, Responsabili di Produzione, Capi Reparto ed in generale per chi ha la volontà di conoscere principi e strumenti base del modello organizzativo Lean.

Durata

3 giorni

Metodologia

Incontri di formazione teorica, presentazione di casi aziendali esterni (immagini, relazioni di analisi/interventi migliorativi/ostacoli) e attività di esercitazione in gruppi di lavoro relativamente ai concetti introdotti. Assieme ad una parte dedicata all’analisi critica della propria realtà.

Contenuti

  1. La Lean Organization
    – Lean Thinking: storia, sviluppo e principi base
    – Perché adottare un processo di miglioramento Lean?
    – L’evoluzione del Lean Manufacturing attraverso un programma di ricerca dell’Eccellenza

  2. Principi e strumenti per la caccia agli sprechi ed il recupero di efficienza e flessibilità
    – I 4 pilastri: – costo – qualità – tempo – flessibilità
    – La caccia agli Sprechi
    – I flussi di processo ed il flusso del valore in azienda, la classificazione delle Attività VA/NVA (valore aggiunto)
    – Cliente interno/esterno
    – Indicatori di monitoraggio di un sistema Lean

  3. Miglioramento continuo/Kaizen
    – L’impatto Lean in azienda: logica del Miglioramento Continuo (Kaizen), cambio culturale, impatto organizzativo, coinvolgimento e motivazione del personale
    – HENSEI e KAIZEN
    – HITOZUKURI e MONOZUKURI
    – La gestione del cambiamento
    – Il cambiamento nel team
    – Standard Work

  4. Tecniche operative per l’implementazione dell’organizzazione/produzione snella
    – VSM: mappatura del Flusso del Valore
    – Ottimizzazione flussi e layout e soluzioni di logistica interna
    – KANBAN: gestione Pull dei materiali
    – 5S – Visual Factory: organizzazione / visualizzazione del posto di lavoro
    – SMED: metodologie per la riduzione tempi di attrezzaggio (set-up)
    – TPM: Gestione efficiente della Manutenzione

  5. Illustrazione e discussione di casi aziendali

Lasciaci la tua mail.
I nostri consulenti ti contatteranno al più presto per capire quale percorso formativo è più adatto alla tua azienda.
Grazie!

Chiudi il menu